venerdì 25 gennaio 2013

Assemblea, avviso online con posta "certificata".

 
Le nuove norme fissano le formalità mediante cui adempiere all’obbligo di trasmissione dell’avviso che devono essere seguite a pena di annullabilità.

Obbligo di comunicazioneOgni avviso di convocazione dovrà essere comunicato ai condòmini almeno cinque giorni prima della data fissata per l’adunanza in prima convocazione a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano. L’avviso di convocazione dovrà inoltre contenere l’indicazione dell’ordine del giorno, del luogo e dell’ora della riunione. Non sono tuttavia mancate le critiche relativamente a tale previsione. Infatti, la scelta di disciplinare scrupolosamente le modalità di invio dell’avviso di ricevimento nel dettaglio potrebbe far sorgere qualche problema.

Alcune criticitàVa criticata in particolare la disposizione della riforma che prevede l’invio dell’avviso di ricevimento attraverso posta raccomandata, senza specificare la necessità o meno della cartella di ricevimento che rilasciata dall’ufficio postale costituisce come è noto prova certa della spedizione e della ricezione da parte del destinatario. Rappresenta invece una novità da guardare positivamente la previsione di un invio attraverso PEC (posta elettronica certificata) che è compatibile con le opportunità offerte dalle nuove tecniche informatiche.

PEC e faxL’indirizzo di PEC (posta elettronica certificata) deve venire richiesto ad un gestore che possieda determinati requisiti e che sia autorizzato. Un’altra modalità espressamente prevista dalla riforma per inviare l’avviso di convocazione dell’assemblea è il fax. In questo caso va precisato che tale modalità di trasmissione non ha lo stesso valore probatorio della raccomandata o della PEC, in quanto, pur esistendo una documentazione dell’avvenuta trasmissione della corrispondenza, la data e l’ora di trasmissione vengono registrati sul rapporto d trasmissione in base ai dati impostati nel telefono da cui il fax è spedito. Peraltro, i problemi di ricezione del fax a causa del difetto di funzionamento dell’apparecchio ricevente non possono essere sempre provati sempre con sicurezza.

Luogo e data dell’assembleaL’avviso dell’assemblea deve contenere l'indicazione del luogo e dell'ora della riunione ed in caso di omessa, tardiva o incompleta convocazione degli aventi diritto, la deliberazione sarà annullabile su istanza degli assenti e dissenzienti non ritualmente convocati. L'assemblea in seconda convocazione non può tenersi nel medesimo giorno solare della prima. L'amministratore ha facoltà di fissare più riunioni consecutive in modo da assicurare lo svolgimento dell'assemblea in termini brevi, convocando gli aventi diritto con un unico avviso nel quale sono indicate le ulteriori date ed ore di eventuale prosecuzione dell'assemblea validamente costituitasi. È importante sottolineare che se non si riesce ad esaurire la discussione, l’assemblea può comunque proseguire in successive riunioni. L’eventuale mancanza della indicazione della sede di svolgimento dell’assemblea determinerà l’annullamento dell’avviso, a meno che tale elemento non sia comunque rinvenibile attraverso il richiamo al regolamento condominiale. Nessuna delega potrà essere affidata all’amministratore.
 
Fonte: Dott. Giuseppe Spoto su Il Messaggero

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget