giovedì 24 febbraio 2011

Attribuzioni amministratore, potere di effettuare una ricognizione di debito.


Tribunale Roma, sez. V, 04 maggio 2010 , n. 9812
Il potere di rappresentanza ex mandato che lega l’amministratore al condominio è contenuto nei limiti delle attribuzioni indicate dall’art. 1130 c.c., limiti che possono essere superati solo se il regolamento di condominio o l’assemblea conferiscano maggiori poteri. Non rientra allora tra le attribuzioni dell’amministratore del condominio, quale organo di rappresentanza dell’ente di gestione deputato all’ordinaria amministrazione dei beni comuni, il potere di effettuare una ricognizione di debito che inevitabilmente si riflette sulla sfera giuridico – patrimoniale dei singoli condomini, senza apposita autorizzazione assembleare.

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget