mercoledì 20 maggio 2009

Liti di pianerottolo ? I consulenti in Municipio.


Dubbi sulla vita sociale in condominio ? Controversie che non riescono ad essere sanate ? Liti di pianerottolo che vi avvelenano la vita ?

Da qualche settimana è attivo a Roma un nuovo sportello condominiale a cura dell'Anaci ( Associazione degli amministratori di condominio ) di Roma presso il IV Municipio, zona Talenti.

Il servizio si va ad aggiungere agli altri dieci sportelli già presenti nei vari municipi della Capitale che offrono importanti consulenze a titolo completamente gratuito.

Ma in che cosa consistono tali servizi ?
Molte delle liti condominiali dipendono da una scarsa conoscenza delle regole che governano tale ambito.

Per questo motivo a Roma, nel 2003, è nato uno sportello in grado di informare inquilini e proprietari su quesiti di natura tecnica, giuridica e legale.

L'ufficio, attivo presso il II Municipio, ha preso vita su iniziativa dell'Anaci ed è aperto a tutti i cittadini che hanno bisogno di consigli e informazioni per una corretta gestione del proprio condominio.

Da allora in tutta Roma ne sono sorti tanti altri. Gli sportelli del condominio sono attualmente attivi presso il II,IV,V,VI,VII,IX,XI,XII,XIII,XIX e XX Municipio.

Lo sportello del condominio istituito presso diversi Municipi del Comune di Roma, intende fare luce su tutte le problematiche che riguardano la casa e offrire un contributo informativo indispensabile per evitare contenziosi, spesso determinati da insufficiente conoscenza delle varie questioni.

E tutto ciò è fruibile da tutti i cittadini che - in qualità di proprietari o inquilini - partecipano alla vita delle comunità condominiali. " La disponibilità dell'Anaci - spiega Stefano Tabarrini, vice presidente, Anaci Roma - rende operativo lo sportello con risposte immediate contribuendo a trasformare il condominio da ambiente conflittuale a scuola di democrazia popolare dove si contrappongono maggioranze e minoranze e si distinguono i ruoli del potere deliberativo ( assemblea ) e potere esecutivo ( amministratore ). Lo sportello consente di avere notizie, se richieste, anche sui corsi di formazione professionale per aspiranti amministratori di condominio, che rappresentano un contributo all'occupazione giovanile, di conoscere pubblicazioni specializzate in materia per ogni eventuale approfondimento e di contattare professionisti qualificati. L'Anaci - continua Tabarrini - raggruppa amministratori di condominio professionisti ed è a disposizione dei soci, ma anche dei singoli cittadini, per qualunque consulenza in merito alle problematiche condominiali ".

Ma come è nata l'idea dello sportello condominiale ? " L'idea è nata da un'intuizione - spiega Tabarrini - Ho notato che presso la sede di Roma oltre ai soci chiamavano anche comuni cittadini e ho pensato di realizzare lo sportello del condominio nella sede più logica: ovvero presso i vari municipi del Comune di Roma. Presso tali sportelli l'Anaci di Roma mette a disposizione del cittadino, a titolo assolutamente gratuito, i propri consulenti tecnici e legali per fornire risposte su qualunque problematica condominiale, anche per contribuire a ridurre le cosiddette liti di pianerottolo. Il primo sportello ad essere attivato è stato quello presso il II municipio, curato personalmente dal sottoscritto insime all'avvocato Laura Gonnellini, ed è anche lo sportello con il maggior riscontro di pubblico".

Che tipo di problematiche vengono affrontate ? " I problemi sollevati dai cittadini - aggiunge Tabarrini - sono quelli legati ai rapporti tra condomini e il proprio amministratore di condominio, spesso non prefessionista, e poi di seguito tutte le problematiche legate ai rumori molesti, alle infiltrazioni d'acqua, al rifacimento dei balconi e dei frontalini, al posizionamento dei condizionatori d'aria, al recupero delle quote dei condomini morosi, alle liti con il vicino nate spesso per futili motivi".

"I principali motivi che inducono le persone a rivolgersi a noi - commenta l'avvocato Ferdinando Della Corte, consulente Anaci per lo sportello condominiale del V Municipio ( zona Tiburtina ) - sono essenzialmente di carattere economico oppure reclami riguardanti i rumori ".

Ci può fare qualche esempio ? " Mi è capitato - prosegue Della Corte - che alcune persone si siano lamentate delle aggressioni di un cane lasciato abbaiare in un giardino confinante con il viale condominiale e da questo diviso da un muretto alto solo un metro. In questo caso la questione si è facilmente risolta facendo crescere una siepe sopra il muro ".

E i reclami che riguardano i rumori come si sono risolti ? " In questo caso - replica Della Corte - ho tenuto a sottolineare come queste faccende attengano alla sfera privata e non condominiale. E che quindi eventuali appunti dell'amministratore sarebbero rientrati più che altro in un gesto di buona volontà piuttosto che in un atto dovuto ".

Che tipo di affluenza esiste in questi sportello ? " Per quanto riguarda lo sportello dove opero, ovvero quello del V Municipio - conclude Della Corte - ogni giorno si registrano quattro/cinque persone. Mentre al III Municipio si è arrivati a installare una macchinetta elimina code tanta era l'affulenza. Oggi siamo nell'ordine di venti/trenta persone al giorno.

Fonte: Lucilla Quaglia su Casa de Il Messaggero

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget