martedì 19 maggio 2009

L’assicurazione non rimborsa i danni se le infiltrazioni d’acqua sono causate dall’intasamento dei tubi.


Corte di Cassazione, Sentenza del 21 maggio 2008, n. 13074.

In tema di polizze stipulate a favore del condominio, non sono coperte dalle garanzie assicurative delle cosiddette polizze Acqua, gli intasamenti degli scarichi.

Pertanto, se un ingorgo fa aumentare la pressione dell'acqua e causa delle perdite nei giunti, non è la compagnia assicurativa a dover pagare i danni.

(Nella specie l’assicurazione si era rifiutata di pagare i danni causati a un affresco in una chiesa attigua al condominio, specificando che non si era verificata una rottura accidentale dei tubi (coperta dalla polizza), ma una perdita occasionale dei giunti dovuta a trascuratezza e cattivo uso degli scarichi., richiamando, inoltre, una clausola–tipo delle polizze acqua: quella secondo cui non sono coperti i danni causati da umidità, stillicidio, insalubrità dei locali, nonché quelli causati da spargimento di liquidi non dovuti a rottura accidentale di impianti idrici e igienici o di riscaldamento).

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget