giovedì 16 aprile 2009

Risarcito chi è derubato a causa dei ponteggi.


Cassazione, terza sezione civile, sentenza 6435/09.

Un caso piuttosto comune quello dei “topi “ d’appartamento che mettono a segno il colpo con il favore della notte e, soprattutto, delle impalcature montate a ridosso dell’edificio per i lavori di rifacimento della facciata.
L’appaltatore, certamente, risulta responsabile per la custodia delle strutture in base all’articolo 2051 del codice civile se si accerta che al momento del furto i ponteggi erano privi di misure di sicurezza: le impalcature, infatti, sono anch’esse parte del cantiere e l’impresa deve montare le luci all’esterno.

Nel caso affrontato dai giudici di legittimità è accolto il ricorso dei derubati contro la sentenza d’appello che aveva escluso la responsabilità del condominio.

Il quale, invece, ha un preciso obbligo di vigilanza sull’appaltatore, che pure agisce in piena autonomia ed è tenuto soltanto a portare i risultati al committente.

Insomma: l’amministratore del condominio deve verificare che l’impresa appaltatrice predisponga tutte le necessarie misure di sicurezza a tutela degli appartamenti dei condomini.

In questo caso il condominio non aveva neppure fornito indicazioni sull’appaltatore, impedendo di fatto che l’azienda fosse chiamata in causa.

Fonte: Eugenio Barbieri sul supplemento “ Casa “ de Il Messaggero

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget