giovedì 22 gennaio 2009

Obbligatorio potare l'albero invasivo.


Certamente avere come proprietà limitrofa un giardino con alberi di alto fusto è meglio che abitare in prossimità di un rumoroso incrocio trafficato, ma anche le cose belle presentano un lato negativo.

Proprio quegli alberi dalla folta chioma che tanto ci danno respiro e ci allietano ospitando colonie di uccellini cinguettanti possono diventare una iattura, soprattutto se si tratta di conifere.

Perché queste piante, pur se "sempreverdi", hanno la muta degli aghi.

E sono proprio gli aghi e le pigne del pino che rappresentano una pericolosa insidia per la tenuta di gronde e pluviali.

Insomma, quando i rami degli alberi del vicino sporgono nella proprietà altrui, la caduta delle foglie o degli aghi è un vero problema che minaccia di ostruire le gronde e i canali di scarico dei lastrici, provocando poi infiltrazioni nei sottostanti appartamenti.

A ciò si aggiunga il rischio di caduta dell'albero stesso, con conseguenze ben più gravi.

In questi casi è decisamente necessario procedere al taglio dei rami o addirittura, nei casi più rischiosi, a quello dell'albero stesso.

Se il vicino non adempie alla richiesta e si oppone a una drastica potatura che contenga le dimensioni della pianta all'interno della sua proprietà, il condominio può chiedere l'intervento del giudice affinché lo obblighi a provvedere.

La disciplina legale è chiara: gli alberi di alto fusto vanno piantati a non meno di tre metri dal confine e il vicino può esigere che si estirpino se tale distanza non viene rispettata.

Non ha importanza, a questo proposito, il possibile richiamo ai vincoli posti dalla legislazione paesaggistica che, in quanto mirata alla tutela del paesaggio nel suo complesso quale bene della collettività costituzionalmente garantito, effettivamente può prevedere limiti al taglio delle piante di alto fusto.

Tale normativa, infatti, opera su un piano diverso rispetto a quello della tutela della proprietà individuale, che viene invece assicurata dalle norme previste dal codice civile, applicabili nell'ambito dei rapporti tra privati.

È bene ricordare che le norme a proposito della tutela paesaggistica hanno la finalità di proteggere una determinata zona nel suo complesso e non sono certo poste a protezione di una determinata specie di piante né tanto meno arrivano a vietare la potatura degli alberi.

I due sistemi non sono affatto incompatibili tra loro, bensì complementari.

Di conseguenza, fermo restando il diritto del proprietario del fondo di ottenere dal giudice il taglio dei rami delle piante del vicino che si protendono nella sua proprietà, chiunque può attivarsi affinché siano comunque assicurati i rimedi a protezione del paesaggio previsti dalla
legislazione di settore, sempre che ne ricorrano i presupposti.

1 commento:

Marco ha detto...

Salve,

abito in un condominio composto da tre interni, di cui i primi due
usufruiscono di un giardino condominiale. Qui c'è un albero secolare (un
abete, mi sembra) che ha superato i 15 metri di altezza.
Quest'albero andrebbe potato (magari tagliando anche la punta), in quanto
rappresenta un pericolo, considerando che questa zona è molto ventilata.
Ho già parlato con l'altro condòmino con cui divido il giardino, ma questo
si rifiuta, dicendo che si tratta di un albero bellissimo etc etc. Allora ho
messo in risalto il potenziale pericolo dovuto al fatto che l'albero
potrebbe abbattersi producendo danni a terzi. La sua risposta è stata: "non
contribuirò alle spese". E la conversazione è finita lì.

A questo punto cosa dovrei fare, procedere per vie legali? Oppure posso
rivolgermi ai vigili del fuoco (considerando che l'albero costituisce un
pericolo)?

Sto pensando di scrivere una raccomandata a/r al condòmino, dicendo che ho
già contattato una ditta per la potatura dell'albero e in caso di mancata
risposta, sarò costretto a rivolgermi al locale comando dei vigili del
fuoco.

ps. Ci sarebbe un'ulteriore aggravante dovuta al fatto che le radici
dell'albero stanno "sollevando" il pavimento della mia loggia.

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget