mercoledì 7 gennaio 2009

La valutazione rischi per gli appalti slitta al 16 maggio 2009.



Slitta il documento di valutazione dei rischi previsto dal Dlgs 81/2008.

Il Consiglio dei ministri dello scorso 18 dicembre ha emanato il decreto legge milleproroghe che introduce tra l'altro un doppio termine di riferimento per gli amministratori e le imprese fornitrici del condominio.

Vediamo ora con ordine le novità e il percorso seguito dalla normativa.

E' rinviata al 16 maggio 2009 l'entrata in vigore delle disposizioni inerenti:

  • la comunicazione degli infortuni sul lavoro di durata superiore ad un giorno, termine già previsto dall'articolo 18, comma 1 lettera r) del Dlgs 81/2008 e prorogato al 1 gennaio 2009 dall'articolo 4, comma 2 della legge 129/2008;
  • l'allegazione al contratto di appalto del documento unico di valutazione del rischio interferenziale, obbligo previsto dall'articolo 26, comma 3, del Dlgs 81/2008 e prorogato al 1 gennaio 2009 dall'articolo 4, comma 2, delle legge 129/2008; ed è utile rilevare che i contratti privi di questo allegato saranno nulli per contrasto con norme imperative di legge;
  • l'effettuazione della sorveglianza sanitaria in fase preassuntiva prevista dall'articolo 41, comma 3 lettera a), del Dlgs 81/2008.

Quello deciso dal Consiglio dei ministri non è il primo rinvio su questa materia.


Il termine in materia di valutazione dei rischi da lavoro il cui primo termine di applicazione era già stato posticipato al 1 gennaio 2009 dall'articolo 4 comma 2-bis della legge 129/2008


In particolare, con l'ultimo provvedimento del Governo viene rinviato al 30 giugno 2009 il termine previsto dall'articolo 306, comma 2, del Dlgs 81/2008.

Per quanto attiene l'applicazione della normativa di sicurezza all'interno del condominio, la principale innovazione del Dlgs 81/2008 - rispetto a quanto previsto dal Dlgs 626/94 - è che quast'ultimo coesisteva con la legislazione precedente in materia di tutela della sicurezza sul lavoro e in particolare con i Dpr emessi nel corso del decennio 1950-1960.

Pertanto, il Dlgs 626/94 " autolimitava " nella sua applicazione, come avveniva ad esempio con l'articolo 1, comma 3, che affermava: " Nei riguardi dei lavoratori di cui alla legge 18/12/1973 n. 877, nonchè dei lavoratori con rapporto contrattuale privato di portierato le norme del presente decreto si applicano nei casi espressamente previsti".

In particolare, per i dipendenti del condominio erano applicabili soltanto gli articoli 21 e 22 del Dlgs 626/94, che disciplinavano la loro informazione e formazione.

Invece l'articolo 3 del Dlgs 81/2008 abroga la disciplina precedente e contiene il principio generale che sancisce e la sua applicabilità a tutti i settori di attività, privati e publici, e a tutte le tipologie di rischio.
Inoltre l'articolo 3, comma 9, del Dlgs 81/2008 compie una decisa inversione di rotta, poichè afferma che nei confronti dei lavoratori che rientrano nel campo di applicazione del contratto collettivo dei proprietari di fabbricati sono necessarie queste cautele:

  • devono essere rispettati gli obblighi di informazione e formazione previsti dagli articoli 36 e 37;
  • ai portieri devono essere forniti i necessari dispositivi individuali in relazione alle effettive mansioni assegnate;
  • qualora ai portieri del condominio siano fornite attrezzature proprie ( direttamente dal datore di lavoro o per tramite di terzi ), queste attrezzature devono essere conformi alle disposizioni di cui al titolo III riguardante l'uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale.

Alla luce dell'ultimo rinvio deciso dal Governo è bene precisare che cosa accade dei documenti di valutazione dei rischi esistenti ed elaborati secondo quanto previsto dall'articolo 4 del Dlgs 626/94.
A proposito di questi documentri, il Dlgs 81/2008 nulla dice: pertanto, i documenti esistenti alla data di entrata in vigore del Dlgs 81/2008 conservano la loro validità e non devono essere cambiati se le situazioni in essi rappresentati non sono mutate.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget