lunedì 27 ottobre 2008

I diritti dell'inquilino.


L'inquilino, a meno che non sia anche proprietario di altra unità immobiliare situata nell'edificio condominiale, non è legittimato a sollecitare interventi sulle parti comuni.

Se però si tratta di contrastare una molestia di fatto portata da terzi ( per esempio stillicidio, proveniente dal tetto, sul balcone dell'appartamento condotto in locazione ) l'inquilino può agire direttamente nei confronti del condominio, chiedendo che venga rimosso il lamentato inconveniente ( secondo comma articolo 1585 Codice civile ).

Fonte: Massimo Fracaro de CorriereEconomia

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget