giovedì 16 ottobre 2008

Criterio di ripartizione delle spese per la pulizia delle scale.


Cass., sez. II, n. 432 del 12/01/2007.

La ripartizione delle spese per la pulizia delle scale va effettuata in base al criterio proporzionale dell’altezza dal suolo di ciascun piano o porzione di piano a cui esse servono, in applicazione analogica dell’art. 1124 c.c. Il criterio di ripartizione prescinde dalla destinazione d’uso delle varie unità immobiliari.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

volevo chiedere come mai un amministratore professionale ripartisce le spese di pulizia scale e illuminazione delle scale, metà nella tAB , B e l'altra ,metà nella TAB. C , solo la seconda metà viene fatta in proporzioni , come mai non vengono rispettati le spese al 100 x 100 in proporzioni in misura diversa dal suolo e rispettato per intero l'art. 1123 comma secondo del codice civile?

Anonimo ha detto...

salve se il criterio della spesa pulizia scale ed illuminazione va effetuata in base al l'altezza dei singoli piani , come mai un amministratore professionale le ripartisce diversamente al 100 x 100 dell'art. 1124 , amministratori di questo genere bisogna che vengono tolti di mezzo per la loro scoretezza di amministare e gestire soldi in nero.

Anonimo ha detto...

salve e buon giorno bisogna denunciare certi amministratori incapaci di amministrare correttamente la gestione del condominio.

Anonimo ha detto...

Nel mio Condominio di criterio non ce ne, la spesa si suddivide per tutti uguali su due piani, in più bisogna pagare direttamente chi pulisce attendo per lo meno una ritenuta occasionale altrimenti io non pago più.

mario ha detto...

l'assemblea permette all'amministratore per le spese di illuminazione scale e enel autoclave
di applicare l'art. 1124 !!!

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget