venerdì 12 settembre 2008

La sbarra elettrica installata a maggioranza.

Come l'installazione dell'elettrocomando e l'elettrificazione dei cancelli, anche l'installazione di una sbarra elettrica all'ingresso principale si configura come una miglioria della cosa comune e non già come un'innovazione.
Conseguentemente, ai fini della validità della delibera non è necessaria la maggioranza di cui all'articolo 1136, comma 5 del Codice civile, ma al più quella di cui al comma 2 dell'articolo 1136 del Codice civile , per analogia con le riparazioni straordinarie di notevole entità ( maggioranza degli intervenuti, oltre ai 500 millesimi ).
Sotto questo profilo è da escludere che i dissenzienti possano sottrarsi alla spesa , adducendone la gravosità o la presunta voluttuarietà.
In questo senso, si veda Tribunale di Monza 14 dicembre 1984 e Corte di appello di Brescia 16 luglio 1993, n. 540, per le quali l'installazione nel cancello carraio condominiale di un sistema di apertura e chiusura automatico, al posto di quello manuale già esistente, non dà luogo ad alterazioni della cosa comune, nè a mutamento della sua destinazione.
Articolo tratto da " L'esperto risponde " de Il Sole 24Ore.

Nessun commento:

ShareThis

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

wibiya widget